Nino D’Angelo, scappato da Napoli dopo l’attentato: “..ci hanno sparato in casa..” | Come vive oggi

0
125

Nino D’Angelo vive a Roma da anni, dopo essere stato costretto a lasciare la sua città da un attacco armato in casa sua. Nella capitale ha passato il lockdown e una terribile depressione. Come sta oggi?

Nino D’Angelo ha raccontato a Verissimo molti episodi recenti della sua vita, soffermandosi specialmente sull’attacco armato nella propria abitazione che, qualche anno fa, lo costrinse a lasciare la sua città. “Mia moglie era terrorizzata e io non volevo perdere la mia famiglia”

Nino D'angelo: segni di ripresa dalla depressione | Web Source
Nino D’angelo: segni di ripresa dalla depressione | Web Source

Leggi anche ->Nella casa super lusso di Bonolis: oggetti da capogiro 

Nino D’Angelo è la voce della Nuova Napoli degli anni ‘80. Un artista in bilico tra la grande tradizione melodica e drammatica della città e le nuove forme della musica pop. A Napoli (o meglio nel quartiere popolare di San Pietro a Patierno) D’Angelo è nato nel 1957. E tra queste strade ha mosso i primi suoi passi nella vita e nello spettacolo, fino al successo diA storia mia” e poi di “‘Nu jeans e ‘na maglietta”. Da allora il ragazzo dal caschetto biondo diventerà un icona napoletana e poi un protagonista della canzone italiana, forte delle sue influenze mediterranee.

Leggi anche ->Avete mai visto casa di Francesco Totti? La villa è da sogno

Dopo Sanremo 2001 e l’irruzione a casa sua, Nino D’Angelo si trasferisce a Roma, dove la sua statura artistica cresce appunto fino a una dimensione nazionale e non solo.

Un jeans una maglietta e un caschetto biondo | Web Source
Un jeans una maglietta e un caschetto biondo | Web Source

Sono anni maturi e sereni, fino alla pandemia del 2020. Chiuso in casa, durante il primo lockdown, cade in una terribile depressione. La preoccupazione per gli amici, l’impossibilità di muoversi, la sensazione di essere circondato dalla morte lo sprofondano sempre più nella malattia.

Leggi anche ->Ricordate “Mamma ho perso l’aereo?” dopo 30 anni si può soggiornare nella famosa casa di Kevin

Anche Mara Venier cerca di aiutarlo, ma la spirale nella quale è caduto l’artista è troppo profonda e si innesta probabilmente su un malessere preesistente. D’Angelo ha confessato infatti a Toffanin di essere fermo e schiavo della malattia da circa quattro anni. 

Ma come sta, oggi, Nino D’Angelo?

L’incursione negli studi di “Verissimo”, dove Nino ha ripercorso alcuni dei momenti più dolorosi della sua vita è la prima visibile dimostrazione di un cambiamento del suo stato di salute. Ma c’è molto di più: un nuovo disco in arrivo: “Il più difficile della mia vita. È difficilissimo cantare la vita, quando sei circondato dalla morte”. È la notizia più attesa da tutti i sui fan.

Leggi anche ->Un monumento al centro della propria casa: ecco cos’ha fatto Mara Venier

Il murales che ha fatto rinascere Nino | Web Source
Il murales che ha fatto rinascere Nino | Web Source

Il momento di svolta che ha riportato l’artista partenopeo a galla è stata la profonda emozione per il murales che i suoi fan gli hanno dedicato, a Napoli. Una testimonianza di amore che gli ha restituito la voglia di vivere e tanta voglia di rimettersi in gioco.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here