Katia Ricciarelli, dall’aborto al gioco d’azzardo: le confessioni del soprano

0
1021

Katia Ricciarelli a tutto tondo tra passato e futuro, analizzando temi scottanti come l’aborto ed il gioco d’azzardo: scopriamo le sue parole. 

 

Katia Ricciarelli è stata l’ultima ospite per Francesca Fagnani durante la puntata di Belve. Intervista andata in onda sul Nove di Discovery Italia.

Tante le verità che sono state raccontate da Katia durante l’evento con diversi argomenti affrontati. Le domande a cui rispondere sono state variegate, ma Katia non si è mai sottratta, anzi, si è sempre impegnata nel rispondere nella maniera adeguata.

katia ricciarelli (web source)
katia ricciarelli (web source)

Le sue confessioni

“Che cosa le è mancato nella sua vita?”: si parte con questa domanda che sicuramente non è tra le più amate. Katia però non si perde d’animo e risponde in maniera tranquilla e del tutto pacata.

“Dovrei dirti: ‘il figlio’, ma poi ho capito una cosa: se non è venuto doveva essere così, quindi questo accanimento che c’è a volte non va bene perché poi i rapporti si rovinano”: così Katia che poi parla anche dell’aborto, quando rimase incita di Pippo Baudo.

“Evidentemente pensava che fosse troppo presto, eravamo appena fidanzatini, di nascosto, ma va bene così. E poi sono stata punita evidentemente è giusto così. Anche questo fa parte del destino”: conclude Ricciarelli.

Leggi anche -> Federica Pellegrini e la lotta alla mancanza di ossigeno : “Soffrivo di brancospasmo”

Leggi anche -> Tutte le auto super lusso guidate dalla Royal Family

Leggi anche -> Massimo Boldi è scaramantico: ecco come riconosce chi porta sfiga 

Le confessioni di Katia

katia ricciarelli (web source)
katia ricciarelli (web source)

Altro suo amore è il gioco d’azzardo: “Tra i vari hobby quello del gioco, in particolare le slot machine. Un momento in cui mi trovo da sola con una macchinetta che prende tanti calci da me: “E damme una cosa, e damme un punto!”. Il tutto naturalmente in maniera anche e soprattutto scherzosa per Katia.

“Per delle macchinette così 150mila euro fai conto. – nel raccontare la vincita più ingente – Il tempo in cui il cassiere stava per recarsi a fare la ricevuta che io ne ho fatta un’altra. Però, guarda, sono stata due mesi senza lavorare”.

Mentre per le perdite racconta: “La volta peggiore sempre inferiore comunque ai 5mila euro. Io ho più vinto che perso, però vaglielo a dire alle persone che etichettano le altre come ludopatiche.

Insomma, Katia a tutto tondo che non ha paura di raccontare se stessa, anche le parti più intime e nascoste del proprio essere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here