Alessandro Gassman e l’operazione d’urgenza: “Come una lama che ti trafigge”

0
992

Per Alessandro Gassman un intervento d’urgenza che nessuno si sarebbe mai atteso: ecco è accaduto al noto attore. 

gassman (web source)
gassman (web source)

Alessandro Gassman continua la propria scalata nel mondo del cinema e le sue pellicole cinematografiche sono le più richieste. In Italia è un top di riferimento praticamente per tutta la scena televisiva e non solo.

Ecco quindi che sorprende vederlo in difficoltà dal punto di vista fisico, considerando che è uno degli attori italiani che maggiormente sviluppa il proprio corpo. Allenamento costante e soprattutto una cura di sé stesso che potremmo definire in questo caso maniacale. In questi momenti emerge però un’operazione d’urgenza alla quale è stato chiamato in casa: scopriamo insieme di cosa si tratta.

Ecco cosa è accaduto

Gassman si è trovato con un dolore insopportabile: colpa di due ernie cervicali, queste che lo hanno costretto ad essere ricoverato di urgenza Il tutto viene confermato a Ok dallo stesso attore romano, durante il cinema che vedrà il suo film Viva l’italia, con il regista Massimiliano Bruno, da giovedì 25 ottobre.

“Per interpretare a teatro il ruolo del leggendario condottiero Caio Marzio Coriolano, così come se l’era immaginato Shakespeare, ho scelto una corazza di 25 chili – queste le sue parole che poi continua – . Chi mi conosce lo sa: amo le sfide. Se devi recitare in una tragedia di guerra, vestire i panni di un generale che prima porta Roma alla vittoria contro i Volsci e poi la tradisce schierandosi con l’esercito nemico, ci vuole l’armatura”.

Leggi qui —> Rudy Zerbi, addio alla tv per inseguire un sogno: ecco qual è

Leggi qui —> Ignazio Boschetto, la malattia che lo affligge: ecco ora come sta

Leggi anche —-> Una villa da far invidia al mondo intero per Del Piero: scopriamola insieme

Il ricovero d’urgenza

gassman (web source)
gassman (web source)

Si tratta dell’autunno 2004, così che accusa dolori al collo, questi sempre più insistenti, come una lama. “Do la colpa al travestimento da generale patrizio e faccio quello che fanno più o meno tutti, quando compaiono sintomi di questo genere”: parte quindi col prendere tutti i medicinali del caso.

“Passano un paio di mesi, subisco il più classico degli effetti collaterali di questo medicinale, cioè mi gonfio. Però un problema è rimasto: il mio braccio è sempre più debole”: chiude così nell’annunciare quindi come i suoi dolori lo abbiano costretto all’operazione di urgenza.

Insomma, una vera e propria difficoltà per lui che ha fatto del fisico sempre e comunque il suo punto forte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here