Paola Perego, problemi psicologici e la lotta difficile: spunta la verità

0
247

Paola Perego parla di un momento della sua vita dove tutto è diventato buio all’improvviso. Ecco quello che ha passato la famosa conduttrice  

paola perego

È la stessa la conduttrice Paola Perego a raccontare un periodo molto brutto della sua vita. “Il “Mostro” mi si è presentato per la prima volta nel 1982. Avevo sedici anni…” racconta che all’epoca questo tipo di disturbo non era molto trattato, da nessuno. “Il mio cuore saltò un battito, l’aria smise di entrare nei polmoni, stavo soffocando”. Confessa di aver pensato di non voler morire.

La conduttrice Rai ha voluto condividere questo suo momento difficile in un libro intitolato Dietro le quinte delle mie paura. Per ben 37 anni ha tenuto nascosto questo segreto e ha deciso poi di rivelarlo attraverso un autobiografia. La Perego rivive quei momenti nel salotto di Verissimo, dove racconta di aver convissuto con questo nemico invisibile per trent’anni, iniziato quando aveva solo 16 anni.

“Ero in macchina con un amico, tornavo dal cinema. All’improvviso non mi entrava più l’aria”. Racconto di avere avuto la sensazione di aver sentito una percezione di morte imminente. Così si innesca poi la paura della paura. “Io lo chiamo il mostro”. Racconta che, inoltre, tutto c’ho ti fa sentire difettoso fino a spingere le persone a chiudersi in sé stesse ed a non parlarne per paura.

La battaglia di Paola Perego con un nemico difficile

paola perego

Ma di cosa ha sofferto la nostra Paola Perego? Di attacchi di panico e depressione, che hanno colpito per anni Paola Perego. La conduttrice continua dicendo che si ha la speranza che tutto passi, il problema che ci si sente deboli. “Quando mi arrivavano le crisi scrivevo molto, era una cosa che mi aiutava a mettere nero su bianco quello che mi stava succedendo”.

Oggi la Perego sta bene, ma ha voluto condividere il suo racconto anche per poter dar forza a tutti coloro i quali soffrono del suo stesso problema. Oggi non ha paura di parlarne. Infatti dichiara che sono molti, anche nel mondo dello spettacolo, che soffrono di attacchi di panico ma si nascondono in una bolla di dolore vergognandosi.

Poi fa un paragone dicendo che è facile capire quando ti rompi una gamba, ma con un attacco di panico la forza di volontà non basta come pensa chi non conosce questo male. “È subdolo, non si vede. Sei in cima a una torre, atrocemente sola”.

Leggi anche -> Romina Power e la dura battaglia, il grido disperato sui social

Leggi anche -> Pino Insigne e la dura rottura: cosi è cambiato tutto nella sua vita

Leggi anche -> Maria De Filippi, la difficile patologia la tiene sotto scacco: fan preoccupati

Ora conclude dicendo che riesce a parlarne con facilità perché l’ha superato, ma restano i segni per sempre. “Perché forse posso aiutare gli altri a rompere il silenzio, a riconoscersi, a chiedere aiuto. Venite tutti allo scoperto!”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here