Ema Motorsport, dal fallimento al grande successo | Dopo la morte si parla di truffe online

0
161

Ema Motorsport ha lasciato davvero un vuoto incolmabile per tantissime persone che gli hanno voluto bene e lo hanno seguito per tantissimi anni. E forse non ha ancora trovato la meritata tranquillità

Emanuele Sabatino, noto ai più come Ema Motorsport, è scomparso meno di un mese fa in maniera davvero tragica. Uno dei meccanici più famosi d’Italia, se non il più famoso, si è suicidato ed è stato trovato senza vita proprio nella sua amata officina.

Ema Motorsport
Ema Motorsport (Web source)

POTREBBE INTERESSARTI>>> Meghan Markle e il cartone su Netflix autocelebrativo

Nato a Milano nel 1976, era sposato ed aveva tre figli. Non amava andare a scuola; aveva, invece, una curiosità innata per gli oggetti, per il loro funzionamento: per quelli, ecco, Ema nutriva una vera e propria passione.

Gli piaceva soprattutto smontarli e ripararli. Ed infatti, da giovanissimo inizia a lavorare in una concessionaria targata Lancia – uno dei marchi italiani più importanti – ed a soli ventuno anni aprì un’officina. Non fu però molto fortunato. Negli anni a venire quella stessa officina si allagò “mangiandogli” quasi tutto, tranne sogni e passione.

Così decise di tentare con un negozio di biciclette per rialzarsi velocemente ma, purtroppo, subì un furto di ben 60.000 euro. Un danno gravissimo che lo mise in serie difficoltà economiche, ancora una volta. Ma Emanuele non si arrese neanche in questo caso e così, negli anni a venire, arrivò la svolta che gli cambiò totalmente la vita.

Cominciò a postare tantissimi video su You Tube che lo fecero notare dal mondo del web e non solo, tanto che gli fu affidato da assoluto protagonista un programma televisivo chiamato In officina con Ema. Tutto perfetto, fino al tragico epilogo di una ventina di giorni fa.

Ema Motorsport, tanto amore per lui: ed anche la paura di una truffa

Tanti messaggi d’amore per Emanuele Sabatino nei giorni successivi alla sua scomparsa, e tante sono state anche le persone che hanno sentito la necessità di dargli un ultimo saluto nella camera ardente.

Purtroppo speculando sulla sua fine sono sorte azioni non troppo chiare. Durante il funerale di Ema, sul web sono state lanciate raccolte fondi per il compianto meccanico milanese. Nessuna di queste però è stata promossa dalla famiglia e dal team di Emanuele Sabatino.

Ema Motorsport
Ema Motorsport (Web source)

POTREBBE INTERESSARTI>>> Andrea Pirillo: chi è lo youtuber milionario con la Ferrari a 20 anni | Ecco come ha fatto

Proprio per questo, sulla pagina ufficiale di Ema su Facebook è stato chiarito lanciato che tutte le iniziative – a qualsiasi titolo organizzate – saranno pubblicate nelle pagine social ufficiali di Ema. Ad ogni modo, quelle che circolano in rete potrebbero essere delle truffe.

Questo perché in tante occasioni simili a questa alcuni soggetti si sono approfittati dei sentimenti delle persone coinvolte e afflitte dal dolore e dalla perdita di una persona importante. La speranza è che non sia questo il caso: perché Ema e chi lo ha amato fino all’ultimo meritano pace e serenità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here