Alessandro Borghi, da pugile ad attore | Chi è l’uomo a cui deve tutto

0
149

“Chiamò a casa e mio padre, che è una persona molto rigorosa, mi costrinse ad andare. Da lì è iniziato tutto”

Uno degli attori italiani la cui carriera è in maggiore ascesa. Famoso e amato in Italia, ma capace di imporsi, sempre di più, anche sul panorama internazionale. Parliamo di Alessandro Borghi. Apprezzato dalla critica e amato dalle donne. Ma sapete che nella vita avrebbe potuto fare tutt’altra professione? Ecco chi ha cambiato il corso della storia.

Borghi
Alessandro Borghi (Instagram)

Da stuntman a star

35enne romano, inizia la sua carriera come stuntman. Poi l’attività vera e propria di recitazione. Tanta gavetta, soprattutto come comprimario in film ambientati a Roma. Ovviamente il successo nazionale arriva nel 2018, con l’interpretazione di Stefano Cucchi nel film “Sulla mia pelle”. Un film discusso, perché tratto, ovviamente, dalla tragica storia del giovane romano. Ma l’interpretazione di Borghi è sensazionale, tanto che gli vale il David di Donatello.

Da quel momento la carriera in continua crescita ed evoluzione. Recita infatti sia nel film, sia nella serie “Suburra”. In quest’ultima, però, ha un ruolo da assoluto protagonista. Ma nel suo curriculum non possiamo non menzionare anche “Napoli velata”, “The place” e “Mondocane”.

Alessandro Borghi ha avuto anche con la capacità di imporsi sul panorama internazionale. Un esempio lampante è dato dalla serie “Diavoli”. Nella prima stagione, Alessandro Borghi ha interpretato il ruolo di protagonista, non sfigurando al fianco di un attore apprezzato e amato come Patrick Dempsey. E proprio nelle scorse settimane abbiamo guardato con grande interesse la seconda stagione, incentrata soprattutto sulle dinamiche scaturite dalla Brexit.

Chi ha cambiato la vita di Alessandro Borghi

Noto per i suoi ruoli controversi. Quello di Stefano Cucchi è solo uno di questi. Ma proprio in queste settimane sta facendo parlare di sé per l’interpretazione del noto pornoattore Rocco Siffredi, in una serie televisiva lanciata da Netflix.

Eppure sapete che, inizialmente, il percorso di Alessandro Borghi era tutt’altro? E’ stato lo stesso attore romano a raccontarlo ai microfoni di Verissimo qualche tempo fa. Borghi, infatti, era appassionato di pugilato e, come detto, inizia la carriera come stuntman, per guadagnare qualche soldo in più.

Ma, come spesso accade, il destino (di successo, in questo caso) bussa alla porta in maniera in aspettata e con forme strane. “Un agente mi fermò fuori dalla palestra e mi chiese di fare un provino, io dissi di sì, ma non ci andai, non avevo assolutamente idea di essere in grado di stare davanti a una macchina da presa” dice nel corso dell’intervista a Verissimo.

Alessandro Borghi (web source) 30.9.2022 newstv
Alessandro Borghi (web source)

“Chiamò a casa e mio padre, che è una persona molto rigorosa, mi costrinse ad andare. Da lì è iniziato tutto”. Il resto della storia la conoscete. E Danilo – questo il nome dell’agente – cura ancora gli interessi di Borghi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here