Lino Banfi, dietro lo schermo | “Mi inseguì in ciabatte e pigiama”

Lino Banfi è uno dei comici italiani più celebri e amati dagli spettatori. A quanto pare, però, lontano dai riflettori è ben diverso da come viene immaginato dai fan.

Lino Banfi (nome d’arte di Pasquale Zagaria) è considerato uno dei più grandi maestri di comicità, nonché uno dei massimi esponenti della cosiddetta commedia sexy all’italiana negli anni in cui è esplosa.

Lino Banfi
Lino Banfi. ecco com’è l’attore dietro lo schermo (fonte web)

Ha sempre sentito di essere predisposto per la carriera artistica e, nonostante le pressioni dei genitori e le difficoltà economiche, non si è mai arreso. Ha esordito al cinema nel 1960 con il film “Urlatori alla sbarra” e col passare degli anni ha saputo guadagnare le simpatie del pubblico.

Un’icona della comicità italiana

Il successo è arrivato nel 1973, anno in cui ha recitato nei panni del protagonista nel film “Il brigadiere Pasquale Zagaria ama la mamma e la polizia”. Tra gli anni settanta e ottanta ha raggiunto la consacrazione a icona della comicità e della commedia sexy.

A portarlo alla notorietà sono stati film come “L’onorevole con l’amante sotto il letto”, “L’insegnante balla… con tutta la classe”, “Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio” e “L’allenatore nel pallone”.

Per quanto riguarda la sua vita sentimentale, Banfi è da sempre stato legato alla moglie Lucia Lagrasta. La coppia è convolata a nozze nel 1962, dopo dieci anni di fidanzamento. Insieme hanno avuto due figli: Walter e Rosanna.

Quest’ultima ha seguito le orme del padre avvicinandosi al mondo dello spettacolo. I due sono sempre stati uniti da un ottimo rapporto e Rosanna ha recitato accanto al padre in numerose occasioni.

L’attrice, in un’intervista per Tiscali, ha raccontato della sua famiglia aprendosi ad inaspettate rivelazioni sul celebre padre. Mentre tutti noi siamo abituati a vedere solamente il lato più divertente e ironico dell’attore, quest’ultimo è ben diverso quando si trova lontano dai riflettori.

Rosanna Banfi e le rivelazioni sul padre

Banfi è sempre stato molto severo con i suoi figli e, spesso, manesco. “Quando rientravo a casa tardi prendevo certe pizze” ha ricordato Rosanna che, proseguendo, ha raccontato un aneddoto sul padre.

Una sera, dopo aver litigato con quest’ultimo ed essersi presa l’ennesimo ceffone, ha tentato la fuga scappando in strada. Banfi è uscito subito di casa e ha seguito la figlia in pigiama e ciabatte, senza preoccuparsi minimamente dei passanti.

A quanto pare questo non è l’unico difetto dell’attore. Riprendendo le parole della figlia: “Tra un bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto lui ne vede uno rotto in terra”. Banfi, a detta sua, ha un carattere estremamente pessimista.

Lino e Rosanna Banfi (fonte web) 30.09.2022-newstv.it
Lino e Rosanna Banfi (fonte web)

Infine Rosanna ha rivelato che il padre nasconde un’ossessione per gli smartphone che lo rende molto simile alle nuove generazioni. “Per gli 80 anni gli abbiamo regalato un iPhone 7 Plus e se lo porta dappertutto, anche in bagno” ha raccontato.

L’attore vive “una sorta di simbiosi con il telefonino che lo accomuna a tanti adolescenti di oggi” ha confessato l’attrice.