La Signora in giallo: quella volta che Jessica Fletcher arrivò a Milano | L’omicidio eccellente

0
187

L’inossidabile Jessica Fletcher ha risolto centinaia di casi in lungo e in largo negli Stati Uniti. Ma una volta ha dato una mano risolutiva anche qui, in Italia.

Angela Lansbury
L’inossidabile signora in giallo (Instagram)

Murder, she wrote, ma non solo li scrive, li risolve anche. Ci sono delle teorie complottistiche che riguardano l’elegante e acuta scrittrice. Una parte di pubblico ritiene che in realtà Jessica Fletcher sia una serial killer, che, dopo aver “sterminato” la popolazione di Cabot Cove sia andata in giro per gli Stati Uniti a commettere i suoi delitti. Certo è che ovunque vada, l’innocua signora porta con sé una sinistra catena di omicidi. Ed è quello che è avvenuto durante la sua “trasferta” milanese.

Una popolarità inarrivabile

Nei primi anni Ottanta, quando si affaccia per la prima volta l’idea di produrre una serie con una protagonista detective femminile, gli autori della rete CBS hanno l’intenzione di fare una sorta di versione a stelle e strisce della very british Miss Marple, creata da Agatha Christie. Purtroppo, la rete non riesce ad ottenere i diritti per farlo e quindi si industriano per trovare un’idea alternativa. Nasce quindi il personaggio di Jessica Fletcher, scrittrice di gialli, ex professoressa, residente in un ameno villaggio del Maine, Cabot Cove. Andata in onda per ben 264 episodi, la serie si è conclusa nel 1996.

Una parte consistente del successo della fiction è certamente dovuto alla sua protagonista, una che ha vissuto l’epoca d’oro del cinema hollywoodiano: Angela Lansbury.

Sebbene sia nata a Londra è negli Usa che Angela trova la sua fortuna. Nata nel 1925, nel 1944 è già candidata all’Oscar per il film Angoscia diretta di George Cukor. Nonostante l’età avanzata, Angela è tuttora in attività, certo con ritmi meno frenetici, ma la recitazione è la sua vita.

Quella volta che Jessica Fletcher sbarcò a Milano…

Questo evento topico per il nostro Paese avviene nel primo episodio della nona stagione. Il titolo è Morte a Milano (Murder in Milan).

Angela Lansbury e Andy Garcia
Jessica Fletcher e Andy Garcia (web source)

La nostra eroina si trova a Milano, dove ad un Festival del cinema verrà proiettato un film tratto da uno dei suoi romanzi, film che è in pole position per vincere. Il regista, Jim Randall, è corteggiatissimo dai produttori, ma ha un contratto capestro con Catherine Wayne, la quale non ha la minima intenzione di lasciarlo andare. Fatto sta che Catherine Wayne viene uccisa e come probabile colpevole viene individuato proprio Jim Randall. E indovinate chi lo salva? L’episodio è stato girato completamente negli studios in USA e ha una piccola parte come buttafuori un certo Andy Garcia…

Per chi avesse voglia di vederlo, gli episodi della serie sono disponibili su Amazon prime video.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here