In arrivo nuove emoji: faccia tremante, cuore rosa e la mano per dare il cinque

0
78

A partire da settembre, nuovi emoji per interagire velocemente nelle chat. L’anteprima dei simboli che faranno parte della nostra comunicazione. 

Gli emoji fanno ormai parte della comunicazione attuale. Risposte immediate grazie a simboli che sintetizzano uno stato d’animo o un pensiero. L’Unicode Consortium ha annunciato che a partire da settembre saranno lanciate ben 31 nuovi emoji che saranno disponibili su smartphone e computer.

emoj
Anteprima nuove emoj 2022/2023

Dalle anticipazioni, tra i nuovi simboli vi sono un’alce, una radice di zenzero, il pisello, il giacinto, le maracas, la faccia tremante, il “gimme five” o icone wireless. Al momento, le versioni potrebbero ancora subire modifiche.

L’unicode consortium è l’organizzazione che si occupa di mantenere un sistema comune per la scrittura dei caratteri sui sistemi informatici. In vista del “World Emoji Day”, la giornata dell’emoji che si tiene il 17 luglio, è stata presentata un’anteprima delle nuove icone attraverso Emojipedia, la piattaforma delle Emoji.

Nuovi emoji

In totale, 31 bozze di nuove icone che entreranno a far parte delle nostre chat tra la fine del 2022 e il 2023.

Secondo la descrizione, la faccia tremante sarà utilizzata principalmente per le reazioni d’urto, mentre le mani piegate diventano simbolo per “dare il cinque” oppure la mano che respinge. Nella sezione cuori saranno aggiunti il cuore rosa, grigio e azzurro.

emoj
Emoj anteprima 2022/2023

Il nuovo elenco include nuovi animali tra i quali mammiferi, uccelli o addirittura la medusa. Mentre tra i simboli religiosi, è stato introdotto il Khanda, del culto Sikh.

Il numero è inferiore rispetto agli anni precedenti. Infatti, nel 2021 sono stati ben 112 i simboli introdotti e 334 nel 2020.

Emoticon e Gif

L’emoji è un termine giapponese che significa “pittogramma”. Il simbolo rappresenta oggetti, animali o stati di animo ed emozioni. E’ stato introdotto per la prima volta nel 1999 dall’operatore giapponese NTT DoCoMo.

Si differenzia dall’emoticon che è un’espressione simbolica che si può realizzare con la combinazione di caratteri come parentesi, due punti, punto e virgola, numeri. Anche in questo caso serve a sintetizzare e ad esprimere il proprio stato d’animo in rete.

Il nuovo linguaggio di internet ha incluso anche il Gif e gli emoticon animati. GIf è l’acronimo di “Graphic Interchange Format”, ovvero formato grafico di interscambio. Anche se il GIF è esploso nel 2021. sembra che la sue invenzione risalga al 1987 quando la compagnia CompuServe ha introdotto questo formato. Il suo inventore Steve Wilhite è stato premiato alla cerimonia dei Webby Awards del 2013, confermando in questa occasione la pronuncia: jif, non gif.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here