Ricette TV estate: come fare una Sangria da urlo | Meglio di un climatizzatore

0
163

L’estate è arrivata e il caldo con lei. È giunto il momento di passare serate con gli amici, magari davanti alla tv a fare la maratona della propria serie preferita, rallegrando l’atmosfera con una bevanda decisamente estiva: la sangria.

L’estate ha portato con sé le meritate vacanze, chi può parte per mare, montagna o altro e chi non può si spiaggia sul divano in compagnia del dolce far nulla ristoratore. Con un po’ di tempo libero in più si può guardare alla tv quello che più ci aggrada, tutte le partite che ci siamo persi o mandare a nastro la nostra serie preferita. Basta rifornirsi di generi di conforto adatti al divano. Cibo facile da preparare e consumare davanti all’elettrodomestico preferito e bevande che richiamino alla mente la stagione più evocata dell’anno. Perché non prepararsi una bella sangria?

Sangria
Una bella sangria (web source)

Cos’è la sangria?

La storia della celebre bevanda a base di vino ha origini antichissime. Gli antichi Greci e Romani amavano bere il vino hippocras che altro non era che un mix di vino, edulcoranti (miele soprattutto), con aggiunta di varie spezie.

Vino
La mescita del vino in epoca romana (web source)

È opportuno ricordare che il vino dell’epoca aveva un sapore decisamente diverso da quello che gustiamo oggi. La viticoltura era molto diffusa in epoca romana, e il vino, almeno quello più “importante” veniva invecchiato, o in casa o al sole. Ai vini come potremmo dire oggi, da tavola, venivano aggiunte varie sostanze, roba che manderebbe in galera i produttori oggi. Le sostanze in questione erano resine, polvere di gesso, addirittura acqua di mare. Per migliorarne il sapore, si tagliava con miele e/o altri aromi. Attenzione quindi a parlare dei vini genuini di un tempo…

Il vino hippocras era prodotto anche in Spagna, ma subì una battuta d’arresto con l’invasione dei Mori. Ma fu tra il XVIII e il XIX secolo che la sangria, nella sua versione moderna, bevanda in questione divenne estremamente popolare.

La ricetta

In realtà non esiste una ricetta univoca, ma numerose varianti a seconda della parte della penisola iberica in cui la si beva. In linea di massima nella preparazione non deve mancare vino rosso, frutta, zucchero cannella e chiodi di garofano. Una delle ricette più accreditate è quella che trovate qui di seguito.

Ingredienti

1 l di Vino Rosso

125 g  di Zucchero (da aumentare o diminuire secondo il gusto personale)

3 Arance

2 Limoni

2 Pesche

1 Mela

6 Chiodi Di Garofano (se piace)

2 Stecche Di Cannella (se piace)

Preparazione

Mescolare il vino rosso con lo zucchero fino a quando non sarà completamente sciolto, a cui avremo unito il succo di due arance ed un limone. Il resto della frutta, tagliata in piccoli pezzi, andrà aggiunta al composto. A questo punto, copritela, lasciatela in frigo per almeno tre/quattro ore e poi… salute!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here