Orologi: Omega Seamaster: non è un orologio, è un mondo da scoprire

0
157

Altro che Rolex, il vero orologio dei miti del cinema è lui, l’Omega Seamaster. James Bond ne sa qualcosa.

Gli orologi sono tra gli accessori più amati sia dalle donne che dagli uomini. Sono capaci di suscitare vere passioni tra collezionisti e semplici estimatori. Certo sono una passione difficile da coltivare, in quanto sono oggetti che hanno un valore ed un prezzo che talvolta non è solo commisurato a questo, ma anzi, lo sopravanza e di molto.

Omega
Omega Seamaster (web source) 17.07.2022

Non a caso esiste un mercato di orologi d’epoca e da collezione che è molto fiorente, in quanto alcuni esemplari valgono davvero come un investimento ben piazzato. Ben lungi dall’essere solo un oggetto da mostrare o indossare, il segnatempo è diventato uno status symbol, non solo per il suo valore intrinseco, ma per la scelta della marca e del modello che danno indicazioni sulla personalità di chi lo porta al polso.

Uno dei modelli più iconici è l’Omega Seamaster.

Omega Seamaster: un’icona di stile

Il Seamaster nasce nel 1948, l’anno in cui il marchio celebrava i suoi primi cento anni e precede la nascita del suo fratello più noto, lo Speedmaster, di ben nove anni. Un primo tentativo di dare vita ad un orologio subacqueo è del 1940 con il Marine. Un segnatempo che noi stenteremmo a riconoscere come subacqueo, molto più simile ad un Reverso, con una doppia cassa sigillata con sughero per resistere all’acqua. Il Seamaster, invece, strizza l’occhio al mondo militare, adatto ad essere usato sia in quota che nelle profondità marine. La casa svizzera, forte dell’esperienza maturata producendo orologi per la Royal Flying Corps durante la Seconda guerra mondiale, produce questo nuovo modello, che, diversamente dal Marine, è dotato di un fondello a vite, guarnizioni “o-ring” e movimento automatico a martelletto. Grazie a queste innovazioni il Seamaster può scendere sott’acqua fino a 60 m e resistere a temperature tra +50 gradi fino a -40.

La spia più famosa del mondo

A rendere ancora più iconico un orologio che possedeva già una storia importante è stato l’incontro con la spia più famosa al mondo: James Bond. Una storia che comincia nel 1995, con il film Goldeneye, che vede nelle parti dell’uomo con licenza di uccidere l’attore irlandese Pierce Brosnan.

Brosnan
Brosnan alias Bond con il suo Seamaster (web source)

La scelta di Omega per l’agente britannico non è stata fatta a caso, ma segue una sua logica precisa. Bond è un comandante della Royal Naval Reserve e la Royal Navy, negli anni Sessanta, forniva al suo personale d’élite il Seamaster 300. Per essere pignoli, l’esemplare al polso di James Bond è il Seamaster Diver 300M…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here