Arriva il latte senza mucche: startup crea un caseificio senza animali

0
287

Produrre il latte senza mucche. In questo nuovo millennio tutto diventa possibile.

Chissà cosa potrebbe pensare un allevatore del secolo scorso entrando in quello che sarà uno dei più grandi caseifici d’Europa dove si produce latte e formaggi senza le mucche. Creato dalla start up israeliana Remilk, il latte fermentato è sostenibile ed etico. Viene prodotto copiando il gene responsabile della produzione delle proteine del latte nelle mucche, facendolo fermentare con l’aiuto dei lieviti, senza le mucche.

Gli ideatori di questo prodotto assicurano che i latticini sono indistinguibili da quello vaccino. Il lievito favorisce la moltiplicazione delle proteine identiche a quelle di origine animale e che saranno poi integrate con vitamine, sali minerali, grassi e zuccheri per creare formaggi e latticini.
Un latte privo di zuccheri e di grassi di origine animale (lattosio e colesterolo) adatto anche agli intollerati e per le persone con problemi cardiocircolatori.
Inoltre, grazie a questo sistema si viene a tutelare il benessere degli animali che non dovranno più essere sfruttati dalla grande industria.

Caseificio senza animali

A Kalundborg, in Danimarca, la startup investe 120 milioni di dollari per creare un immenso parco eco-industriale chiamato Progetto Symbiosis, su un’area di quasi 7 ettari, dove sorgerà l’impianto di produzione di latte per fermentazione più grande del mondo.
L’obiettivo della startup è duplice: quello di ridurre lo sfruttamento degli animali e la sostenibilità.

Infatti, secondo numerosi studi condotti negli ultimi anni, il settore degli allevamenti intensivi è uno dei settori più inquinanti. Grazie a questa invenzione, ovvero quello di ridurre la produzione ad un microbo unicellulare, vi sarà un abbattimento dei costi e dei danni all’ambiente.
Come evidenziato dalla Remilk questa produzione è 100 volte più efficiente rispetto al sistema caseario tradizionale, 25 volte più efficiente dal punto di vista delle materie prime, 20 volte più efficiente nell’ottimizzazione dei tempi e fino a 10 volte più efficiente dal punto di vista dello sfruttamento delle risorse idriche.
A differenza delle bevande vegetali a base di soia, avena, riso o mandorle, il Remilk avrà a tutti gli effetti il sapore del latte vaccino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here