I delitti del Barlume: Filippo Timi adesso ha un rivale più famoso di lui | Ed è anche suo “fratello”

0
763

La fiction ambientata sul mare di Pineta, negli ultimi tempi, si è arricchita di un nuovo personaggio che rischia di offuscare il protagonista.

Non solo di Filippo Timi vive la fiction! Infatti il segreto del successo della popolare serie dei Delitti del Barlume, sono sì, sicuramente le storie gustose, ma anche la scelta di attori in grado di interpretarle al meglio costruendo dei personaggi credibili, divertenti e non banali.
In questo pare che autori, sceneggiatori e regista ci siano riusciti alla grande.

Barlume
Il cast dei Delitti del Barlume (web source)

Il grande pubblico si è affezionato alle vicende dei pensionati dell’immaginaria cittadina balneare di Pineta, del barista Massimo Viviani, della sua socia Tiziana (la Tizi) e di tutti gli altri personaggi che fanno parte del cast fisso della fiction.

La new entry

Da qualche episodio a questa parte, precisamente dalla quinta stagione, è entrato, felicemente, nella serie un attore che interpreta il fratellastro di Massimo Viviani. La vicenda è un po’ contorta in effetti. Nella storia il suo nome è Giuseppe Battaglia, detto Beppe. Arriva nella serie quando sparisce Viviani e in qualche modo deve portare avanti la baracca. Col passare del tempo è diventato un personaggio di primo piano, una sorta di alter ego di Massimo. Il suo fare accomodante è l’esatto opposto dello spirito polemico del barista, sempre pronto alla battuta sarcastica. Comunque sia, è diventato una delle colonne portanti della fiction.

Fresi
Stefano Fresi e Corrado Guzzanti nella fiction (web source)

Divertentissimi sono i “siparietti” nei quali si scontra con il suo coinquilino, l’improbabile assicuratore veneto, Paolo Pasquali, interpretato dal camaleontico Corrado Guzzanti.
L’attore che lo interpreta è molto noto al grande pubblico, si tratta di Stefano Fresi.

Chi è Stefano Fresi?

Nato a Roma da genitori di origine sarde, Stefano è in primis un musicista e compositore. Diplomato al liceo classico e al conservatorio, è proprio grazie alla musica che si avvicina alla recitazione, dapprima il teatro, per poi arrivare alla televisione. Entra a far parte del cast di una delle fiction più amate della recente storia televisiva italiana, Un medico in famiglia. Notato da Michele Placido, otterrà un ruolo in un film diventato di culto e che darà lo spunto per una fortunatissima serie televisiva: Romanzo Criminale.
La sua carriera continua alla grande anche al cinema. Prende parte ad alcuni dei film più apprezzati degli ultimi anni: Smetto quando voglio e il suo sequel, La befana vien di notte, Ma cosa ci dice il cervello, Lasciarsi un giorno a Roma, solo per citarne alcuni. E’anche un apprezzato doppiatore, sia per la pubblicità che per film di animazione. Sua è la voce di Pumbaa ne Il Re Leone.
Insomma, decisamente un ottimo acquisto per la fiction.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here