Antonio Albanese: una grande domanda tormenta i suoi fan | L’interrogativo è inquietante

0
199

Il personaggio maggiormente riuscito è certamente Cetto Laqualunque, politico calabrese corrotto e depravato, diventato una icona italiana

Non è facile. Ma dobbiamo comunque tentare. Il quiz cui ci mette alla prova Antonio Albanese tramite il proprio profilo Instagram è però stimolante da risolvere. Coraggio, proviamo insieme a decifrare l’enigma del popolare comico.

Cetto Laqualunque (web source) 27.5.2022 newstv
Cetto Laqualunque (web source)

Il suo Cetto Laqualunque è ormai un cult. Partendo dall’ironia sulla Calabria, è diventato il prototipo del politico medio italiano. Ignorante, superficiale e qualunquista (appunto!), dai metodi clientelari e dalla dubbia moralità. Un vero e proprio successo per il comico Antonio Albanese. Ma Cetto Laqualunque non è l’unico personaggio di successo del comico, ormai sulla scena da diversi anni.

Oggi 57enne, sebbene abbia fatto fortuna con un personaggio tipicamente meridionale, Antonio Albanese è un lombardo doc, essendo nato a Olginate, un tempo provincia di Como, oggi provincia di Lecco.

Il suo esordio nel mondo del cabaret è al piccolo teatro dello Zelig di Milano. Ma tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90 fa anche il suo esordio in televisione. Partecipa a “Il TG delle vacanze” su Canale 5 come inviato dalla montagna.

Dopo questo debutto come attore di cabaret, partecipa nel 1992 al “Maurizio Costanzo Show”. In seguito, è ospite fisso del varietà condotto da Paolo Rossi “Su la testa!” (datato 1992), con i personaggi Alex Drastico ed Epifanio.

Dicevamo, quindi, che Cetto Laqualunque non è l’unico personaggio di successo di Antonio Albanese. Alex Drastico ed Epifanio sono tra questi. Ma il vero successo arriva con l’incontro con la “Gialappa’s Band” e l’ingresso nella scuderia di “Mai dire…”. Ad Epifanio e Alex Drastico si aggiunge anche quello di Frengo.

Per lui anche diversi film. Qualche titolo: “Uomo d’acqua dolce” e “La fame e la sete”, rispettivamente del 1996 e del 1999, in cui Antonio Albanese è anche regista. E poi i due capitoli di “Come un gatto in tangenziale”, esilaranti film in coppia con Paola Cortellesi.

“Cosa starà dicendo?”

Il personaggio maggiormente riuscito è, comunque, Cetto Laqualunque, politico calabrese corrotto e depravato, diventato una icona italiana. Antonio Albanese lo porta prima in televisione (soprattutto da Fabio Fazio in “Che tempo che fa”) poi al cinema. Con “Qualunquemente”, “Tutto tutto niente niente” e “Cetto c’è, senzadubbiamente”.

Antonio Albanese (Instagram) 27.5.2022 newstv
Antonio Albanese (Instagram)

Comico quindi molto apprezzato, Antonio Albanese, che riesce a farci sorridere e divertire non solo in televisione, ma anche tramite i social. Per esempio, con un suo recente post ha dato vita a un vero e proprio quiz che si è sviluppato su Instagram. Proviamo a giocare anche noi.

Il comico, infatti, pubblica una sua foto con il microfono in mano e scrive “Indovina indovinello. Il soggetto nella foto cosa starà dicendo?”. Così, su due piedi, non è facile indovinare. Ma almeno Antonio Albanese ci aiuta con un quiz a risposta multipla: “A) VIVA U PILU B) CHE DU CUGGHIUNA VA C) UNA BEATA MINCHIA”. E voi, quale risposta scegliete?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here