Ayrton Senna e Ruud Gullit: la donna che hanno amato entrambi | La storia di Cristina Pensa

0
962

Due campioni completamente diversi accomunati dall’amore per la stessa donna. La storia di due grandi passioni.

Ayrton Senna e Ruud Gullit sono due miti per i tifosi di tutto il mondo, certo praticavano due sport completamente diversi, ma hanno saputo toccare il cuore degli appassionati.

Gullit e Senna
Gullit e Senna con una passione comune (web source)

Magic, il campione dei campioni

E’ da poco trascorso l’anniversario della sua tragica scomparsa avvenuta il primo maggio del 1994 sul circuito di Imola, alla curva del tamburello. Chi è abbastanza cresciuto da aver vissuto quel momento, non può dimenticare lo schianto in diretta televisiva e il corpo inerme del campione disteso sull’asfalto. Fu tentato di tutto per salvarlo, ma oltre ad una ferita alla testa, Senna aveva subito una frattura alla base del collo. Arrivò in ospedale con già l’elettroencefalogramma piatto. Il campione si era spento. La sensazione di tutti all’epoca fu di sgomento. Un grande sportivo che temeva nulla ed era amato da tutti, schivo, ma affascinante, se ne era andato, per sempre.

Nato a San Paolo del Brasile, la sua famiglia era agiata e di origini italiane, un mix di italianità gli scorreva nelle vene, dalla Toscana, alla Sicilia, a Napoli. Del campione tutto è noto, mentre solo dopo la morte sono emerse le sue innumerevoli opere di beneficenza. Si sposò una volta sola, ma tante sono le donne che lo hanno amato.

Gullit, il tulipano nero

Diverso il percorso del grande calciatore del Milan dei bei tempi berlusconiani. Figlio di un immigrato del Suriname ed ex calciatore nel suo paese, cresce nei Paesi Bassi dove muove i primi passi con il pallone al piede. Notato da Liedholm che lo consiglia a Berlusconi, viene acquistato dal Milan che batte sul tempo Boniperti. Grande potenza fisica ed esuberanza di carattere. Subito arriva la popolarità grazie anche alla sua immagine, le treccine al vento, le dichiarazioni ai giornali.

Famosa la sua polemica con Maradona. Il Pibe de oro non gliele manda a dire, secondo lui la forza dell’olandese risiederebbe nell’appoggio di Berlusconi. Ma durante la partita Milan-Napoli, il Milan vince quattro a uno grazie ad un Gullit spettacolare. Alla fine della partita si dirige da Maradona e gli rivolge testuali parole: “scusa, ti serve altro?”

Idolo dei tifosi e non solo, ma è uno spirito libero e ribelle. Litiga con Berlusconi e Capello e lascia il Milan per la Sampdoria. Tornerà richiamato a gran voce, ma questa volta durerà poco.

Una donna per due campioni

C’è qualcosa, anzi qualcuno che ha accomunato questi due idoli degli sportivi, una donna: Cristina Pensa.

Cristina è una modella quando conosce Ayrton. Convinta dal fratello ad andare ad assistere al Gran Premio di Monza, riesce a conoscere il campione brasiliano. Lui la invita a Montecarlo e lei accetta. Nel 1990 l’epilogo della loro storia. Il pilota sentiva che non sarebbe vissuto a lungo, era convinto che prima o poi avrebbe avuto la stessa sorte di Gilles Villeneuve e  voleva che Cristina ne fosse consapevole. Lei non ha retto e lo ha lasciato.

Cristina Pensa
Cristina Pensa oggi (web source)

Cristina continua la sua vita, conosce Gullit, ma quando apprende della morte del brasiliano il dolore esplode. Ruud la consola. I due si sposano, hanno due figli, ma nella coppia resta qualcosa di non detto, una sorta di fantasma e si lasciano. Cristina in un’intervista a Caterina Balivo ha dichiarato, tempo fa, di essere ancora innamorata dell’ex marito e di essere disponibile ad una riconciliazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here