Vuoi sparire? Ora whatsapp ti aiuta | La nuova funzione crea scompiglio

0
436

Chat che spariscono sotto i nostri occhi. Un fenomeno strettamente legato, non solo alla privacy, ma anche al crescente successo del “ghosting”. La nuova funzione di whatsapp, utilissima ad alcuni, rischia di far discutere.

Si chiamano in gergo tecnico “messaggi effimeri”. Per il resto di noi, sono messaggi che spariscono. Una funzione molto utile a non lasciare in giro tracce molto a lungo, chat che possono essere salvate e screenshottate. 

Ha certamente i suoi lati utili ed altre app di messaggistico ne hanno fatto la chiave del loro successo. Vedi, e devi guardare bene, poi tutto sparisce e si dimentica per sempre.

Nella sua visione logica, l’operazione serve a fare ordine, a non sovraccaricare la memoria del device, perennemente sotto stress, con quantità di informazioni eccessive. Altri usi sono lasciati alla fantasia, mai ferma, degli utenti. 

Le conversazioni effimere sono state la chiave del successo di Snapchat, e proprio la possibilità di inviare messaggi e immagini che nessuno poteva conservare, ha scatenato la creatività degli utilizzatori, sicuri del fatto loro ma talvolta traditi, ahimé, dagli screenshot, che da quel momento hanno cominciato a circolare con rinnovato fervore. Attenzione dunque al senso di sicurezza che la conversazione effimera può generare. Il diavolo fa le pentole ma è meno abile con i coperchi.

Arrivano i messaggi che scompaiono

Tornando alla famosa app verse, in questi giorni gli sviluppatori Whatsapp hanno rilasciato una nuova versione beta che ha il suo punto di forza proprio sull’enfasi data ai messaggi effimeri. La beta 2.22.11.11 per Android di WhatsApp introduce un pulsante che attiva il timer di “autodistruzione” non solo su una chat, ma anche su più conversazioni contemporaneamente. “Qui lo dico e qui lo nego” si automatizza.

I messaggi scompaiono, se vuoi | Web Source
I messaggi scompaiono, se vuoi | Web Source

Al timer di autodistruzione messaggi si accede con grande semplicità con il percorso Impostazioni > Account > Privacy > Timer predefinito messaggi.

Da qui potremo scegliere tutti i numeri di telefono con i quali vogliamo intrattenere conversazioni che si autodistruggono. Ognuno deciderà poi come e perché questa funzione possa essergli particolarmente utile. 

Amicizie compromettenti, seccatori, amici poco permanenti, chi più ne ha più ne metta.

La funzionalità è ancora in fase di beta test. E’ quindi presto per dire se arriverà presto su tutti i nostri smartphone. L’impegno con la quale è stata concepita e testata lascia però immaginare con un buon margine di sicurezza che la funzione delle conversazione effimere è fatta per restare

Lei sì, al contrario delle conversazioni che i nostri interlocutori, o noi, decideremo di fare sparire.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here