Squid Game può essere ancora più agghiacciante | E lo scopriremo presto

0
861

La serie coreana rivelazione dello scorso anno ha “mietuto” vittime tra il pubblico. Tutti ne sono rimasti affascinati. Ma il sequel?

Un vero e proprio fenomeno, mediatico e di costume, una serie che ha suscitato discussioni e polemiche, ma che ha aperto uno squarcio di novità nel panorama abbastanza “regolare” delle fiction televisive.

Squid Game
Un, due, tre, stella… (web source)

Doveva essere un film

Il regista ed autore coreano Hwang Dong-hyuk aveva avuto l’idea nel 2008 ed aveva ideato la sceneggiatura per un film. All’epoca, però, i tempi non erano maturi, i produttori erano spaventati da tanta violenza e il regista mise Squid Game in un cassetto.

È stato il colosso Netflix a credere nel progetto, assicurando al regista la più totale libertà creativa. La violenza è amplificata dalla scelta dei giochi, tutti semplici giochi ai quali ognuno ha giocato da bambino e dai colori vivaci cari alla fantasia dei più piccoli.

Nelle intenzioni dell’autore, la vicenda è un’allegoria della società coreana in particolare. In Corea sono molte le persone che si indebitano per vari motivi, complice anche il fatto con cui i prestiti vengono concessi e finiscono per ritrovarsi sul lastrico.

La trama

La vicenda si snoda intorno alla figura di un uomo sommerso dai debiti con un matrimonio fallito alle spalle, Seong Gi-hun. Quest’uomo viene reclutato da una persona enigmatica a partecipare ad una competizione. Il premio in palio per il vincitore è una somma stratosferica: 45,6 miliardi di won (circa 33 milioni di euro). Fin qui sarebbe tutto normale, se non che i partecipanti vengono via via eliminati fisicamente, in pratica vengono uccisi… I giochi sono dei veri classici tra cui: un due tre stella, il tiro alla fune, con la differenza che se da bambino perdevi e non giocavi fino al prossimo giro, in Squid Game sei fuori dai giochi definitivamente e per sempre…

Il sequel

Dato il successo planetario della fiction, è stato previsto un sequel, che promette di essere ancora più splatter del primo.

Squid Game
Il regista di Squid Game, Hwang Dong-Hyuk (web source)

Hwang Dong-hyuk ha fatto, al sito ufficiale di Netflix, qualche anticipazione sulla seconda stagione. Quello che è certo che ci saranno dei giochi completamente nuovi e che, a suo dire, saranno di gran lunga migliori rispetto a quelli della prima.

Quello che è certo (e che farà gioire i fans della serie) è che ci ancora Gi-hun e Front Man. Per vederli in azione in televisione però, bisognerà attendere il 2024. La sceneggiatura non è ancora pronta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here