Altro che Rolex, roba da poveracci | Ecco l’orologio di una vera regina

0
322

Rolex, Cartier, Audemars Piguet, tutta roba da parvenu… Ecco l’orologio che una vera regina ha scelta per la sua incoronazione.

Al giorno d’oggi tutti fanno orologi, non solo i marchi storici, ma anche brand di ogni genere, dalle automobili alle griffe di moda. Chiunque abbia un nome anche solo blandamente riconoscibile lo applica ad un accessorio che per anni è stato riservato solo a coloro che era in alto nella scala sociale.

Una storia “precisa”

Dalla nascita del primo modo di misurare il tempo basato sul sole, la meridiana, intorno al 3000 a.C. molto è cambiato e quello che era un oggetto di necessità, è diventato un vero e proprio status symbol, un oggetto di culto.

I primi orologi meccanici, da portare con sé, avevano la sola lancetta delle ore e risalgono al 1500. Si deve aspettare il 1700 per avere un oggetto che somigli ai nostri attuali oggetti del desiderio.

Il primo orologio da polso risale al 1868 e fu creato da Patek Philippe, realizzato su commissione e su misura per la contessa ungherese Koscowicz. Gli uomini, fino all’inizio del XX secolo portavano esclusivamente orologi da taschino. L’orologio da polso era visto come esclusivamente femminile, una sorta di variazione del bracciale. Il primo orologio da polso maschile venne creato da Louis Cartier ai primi del ‘900 per un suo amico aviatore, Santos Dumont. E indovinate come lo chiamò? Appunto… Santos. Viva la fantasia.

Da allora la storia degli orologi procede di pari passo con le persone che li hanno indossati e li hanno resi oggetti agognati, segno di un risultato raggiunto nella vita.

Un binomio vincente

E che sia Rolex, o altri brand famosi, ogni orologio deve ad un personaggio che lo ha indossato il suo essere diventato iconico.

Ma quanti orologi possono vantare di essere stati indossati da una regina e per di più nel giorno dell’incoronazione? Pochi davvero.

L’unica regina che il mondo conosce e riconosce è lei, l’inossidabile Elisabetta II Windsor. Sul trono da 70 anni, ha fatto e visto la storia. In questo caso anche quella degli orologi. La sua collezione è vastissima, ne possiede di molte fogge e per tutte le occasioni. Mai indossati a caso, come nulla degli outfit e degli accessori della sovrana, la loro scelta sempre significa qualcosa.

E quale è stato il giorno più importante di Elisabetta? Certamente la sua incoronazione. Quel giorno, oltre alla corona e ad una miriade di gemme la regina indossava un orologio di gran pregio. Certo, non le serviva per rammentarle l’ora, dato il rigido protocollo, ma serviva a completare l’investitura.

Elisabetta II
La regina e il suo orologio da incoronazione (web source)

Nessun pataccone gigantesco da mostrare o dimostrare, un orologio piccolo, ma che scandiva momenti pesanti, un Jaeger -LeCoultre. Un’autentica prodezza di orologeria e gioielleria, il più piccolo orologio al mondo con 98 componenti di cui 19 rubini. Le sue misure sono 14 mm. di lunghezza, 4,8 di larghezza e 3,4 mm. di spessore. Con un bracciale incastonato di diamanti è stato la scelta della sovrana per il suo giorno più importante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here