Smartphone: stanno “spegnendo” la tua rete | Milioni di italiani a rischio isolamento

0
157

Non c’è tempo da perdere: dovete immediatamente provvedere, se non volete essere “spenti” e rimanere così isolati

L’annuncio era arrivato già lo scorso anno. Ma ora la deadline è passata. E così, Tim ha iniziato a “spegnere” il 3G. Non c’è più tempo ormai per adeguarsi, cambiando smartphone o Sim. Il prossimo a essere “spento” potresti essere tu.

La tua rete sta per scomparire | Web Source
La tua rete sta per scomparire | Web Source

Questo il messaggio che diverse persone hanno ricevuto: “Gentile cliente, da aprile 2022, Tim avvierà il progressivo spegnimento della rete 3G, che sarà sostituita dalle tecnologie 4G e 5G. Poiché il tuo smartphone non supporta le chiamate con le nuove tecnologie, in assenza di rete 3G, userai la rete 2G per telefonare e inviare sms, ma non potrà più navigare contemporaneamente in Internet sulla rete 4G. Per fruire al meglio della qualità della rete Tim, ti suggeriamo di valutare la sostituzione del vecchio smartphone”.

Uno switch off necessario per rinnovare le reti mobili, abbandonando l’ormai desueto 3G per far spazio alle più moderne reti 4G e 5G. Ovviamente, grazie a queste nuove reti, si può navigare più velocemente e con maggiore stabilità.

La dismissione del segnale sta avvenendo per province. Occorre quindi prepararsi alla disattivazione della rete mobile di terza generazione nel proprio comune se non si vuole rimanere isolati.  Nel mese di maggio saranno ben 2.862 i comuni della penisola che perderanno l’accesso al 3G di TIM. Uno switch off inevitabile e che segue quanto già avvenuto con i primi 1.594 comuni nello scorso mese di aprile. Insomma, la disattivazione è in atto. E bisogna adeguarsi alla svelta.

Come sapere se si verrà “spenti”

Rischia grosso chi ha un telefono solo 3G, chi ha uno smartphone 4G di prima generazione e chi ha una Sim da 128K. Il primo smartphone è il modello più vecchio tra quelli coinvolti nello switch off. Non supportando il 4G, infatti, torneranno a navigare in 2G. Roba d’altri tempi! Praticamente si viene ripiombati direttamente negli anni ’90, con l’impossibilità di navigare. L’unica soluzione è quella di cambiare telefono.

Tim (web source) 4.5.2022 newstv.it
Tim (web source)

Per quanto concerne chi ha un telefono 4G (che potremmo datare, grossomodo, a uno smartphone di circa 10 anni fa), se il telefono non supporta la tecnologia VoLTE ) può navigare in 4G ma telefonare e inviare Sms con il 2G. Quindi non si potranno fare le due cose contemporaneamente. Scordatevi di mettere in vivavoce e fare ricerche sul web.

La soluzione meno traumatica, invece, vale per chi ha una scheda da 128K. Basterà recarsi in un centro Tim e cambiarla. L’operazione costa 15 euro ma Tim li dovrebbe rimborsare entro 24 ore sul credito della Sim stessa. Per sapere quando il nostro comune verrà “spento” basta recarsi sul sito dedicato da Tim alla procedura. Lì, selezionando la nostra regione, avremo la data entro cui doverci adeguare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here