Spesa: batti i “trucchi” delle grandi aziende e risparmia la metà | È semplice, e mangi meglio di prima.

0
198

Gli alimentari rincarano ed è ora di guardare a quanti soldi sprechiamo sulla spesa di tutti giorni. Risparmiare è facile, e non occorre assolutamente rinunciare alla qualità. Basta usare un po’ di strategia.

Ci sono due ragioni fondamentali che ci fanno sprecare soldi che potremmo utilizzare meglio. La prima è che compriamo un sacco di cose che non ci servono davvero. La seconda è che paghiamo troppo quello che compriamo.

Occhio a cosa compri: risparmi la metà | Web Source
Occhio a cosa compri: risparmi la metà | Web Source

Intervenendo su questi due corni del problema il taglio che possiamo fare alle nostre uscite è importantissimo. Qualcuno dice fino al 70%, ma accontentiamoci di un obiettivo più realistico ma facilmente raggiungibile: spendere la metà, comprando meglio di prima.

Metà dei soldi che spendiamo al supermercato è buttata. Ma quale?

Sarà capitato anche a voi di tornare a casa con un carrello carico di stramberie costose, cibi preparati, surgelati, accessori che si potevano tranquillamente evitare, avendo speso un sacco di soldi. E avendo dimenticato proprio quello che serviva. La conseguenza: abbiamo buttato soldi, e al supermercato dobbiamo pure tornare: un’altra mazzata.

La lista della spesa, il primo strumento per battere il marketing | Web Source
La lista della spesa, il primo strumento per battere il marketing | Web Source

Ecco quindi la prima regola: fare una lista rigorosa, che non dimentica nulla. E rispettarla. 

Sembra ovvio, ma non lo facciamo mai. Quello che non è ovvio è come fare questa lista. 

Teniamo un notes in cucina e scriviamo, con attenzione, tutto quello che finisce, quando finisce. Non dobbiamo comprare cose per il giorno in cui forse serviranno. Dobbiamo comprare quello che serve davvero. Le aziende sono specialiste nel farci provare cose nuove e sfiziose, di cui non abbiamo mai sentito l’esigenza. Evitando queste trappole, il nostro bilancio uscirà fortemente rafforzato.

Un altro modo di risparmiare somme importanti in fondo al mese è portare la spesa a casa. E’ una piccola fatica, ma ogni consegna sono un sacco di euro che se ne vanno sprecati. Basta organizzarsi un po’, magari con un carrello, ed ecco che il problema è risolto. Facciamo anche due passi, che fanno bene.

Fatti questi primi risparmi è importante segnare le spese per valutare l’efficacia: ci aiuterà a non distrarci e la soddisfazione che ricaviamo renderà la caccia al risparmio anche divertente e gratificante. Dopotutto sono soldi extra che guadagniamo senza fare niente!

Ora che abbiamo capito come evitare di comprare cose inutili, veniamo al secondo lato della forbice: non pagare troppo quello che ci serve. 

La prima regola da seguire sempre è sfruttare promozioni e sconti. I supermercati ne sono pieni: usiamoli. Già così risparmiamo tra il 20 e il 70% a seconda delle offerte. Ma attenzioni, usiamoli solo per le cose che ci servono, senza farci attirare in trappole che ci portano fuori dalla lista prevista. 

La seconda regola, è quella di indagare. Girando la confezione di molti prodotti senza marca scopriremo una cosa interessantissima: sono prodotti negli stessi stabilimenti dei prodotti “di marca” ma costano molto meno, a volte la metà. A volte addirittura meno. Ad esempio, se ci piacciono i biscotti di una marca, leggiamo in che stabilimento sono prodotti e poi proviamo a vedere la stessa cosa su prodotti che sembrano simili. Non di rado scopriremo che sono esattamente gli stessi, ma costano molto meno.

Sono piccole strategie che le aziende usano per “fregarci” e per venderci cose rese affascinanti dalla pubblicità.

Conoscendole, e facendo solo piccolissime indagini, possiamo essere noi a “fregare” loro. E tornare a casa con la spesa giusta, avendo speso la metà. O anche meno!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here