Bonus: ce n’è uno importantissimo per cui restano solo pochi giorni | Non perdere l’opportunità

0
223

Gli aiuti dell’Europa hanno permesso al governo di varare una grande quantità di bonus. Ma ce n’è uno da richiedere subito ed è importantissimo per milioni di italiani. Un’opportunità che non bisogna perdere assolutamente. 

L’Italia è un paese che adora muoversi in automobile. Un po’ per storia, un po’ per le scelte delle grandi strutture, la nervatura di strade e autostrade che copre il nostro paese, assai meno servito da ferrovie capillari e altre forme di comunicazione.

Un Bonus importantissimo, ma restano solo pochi giorni | Web Source
Un Bonus importantissimo, ma restano solo pochi giorni | Web Source

Negli ultimi anni però il parco circolante è invecchiato sempre di più e quindi per milioni e milioni di italiani, tra i quali magari molti erano abituati a cambiare macchina molto spesso, prima che si rendesse necessaria la revisione, è nata l’esigenza di affrontare questo appuntamento.

La revisione, è importante sottolinearlo, non è solo una questione di aderenza al codice, che libera dal rischio di multe molto salate. Ma è un’importante fattore di sicurezza, quando la macchina che si guida non è più giovanissima. 

Freni, funzionamento delle luci, emissioni. Queste ultime a loro volta responsabili della qualità dell’aria che respiriamo. La revisione è importante per tutti, per chi guida l’automobile, per gli altri utenti della strada e per la qualità della vita delle città.

Ma la revisione è anche un costo che può rivelarsi pesante, o quantomeno seccante. Forse non insostenibile, ma meglio non sostenerlo, tutto sommato. Ecco ciò a cui viene incontro il bonus revisione, che alleggerirà la spesa di moltissimi automobilisti bisognosi di questo passaggio di controllo.

Attenzione: c’è tempo solo fino al 30 aprile

I tempi per richiedere il bonus sono stretti. La scadenza riguarda chi  ha effettuato la revisione dall’1 novembre al 31 dicembre 2021.

Il bonus sarà un rimborso erogato agli automobilisti che sottoporrano il proprio mezzo alle operazioni di revisione nelle officine e nei centri autorizzati e coprirà l’aumento delle tariffe per la revisione di auto, moto, ciclomotori e minibus

L’adeguamento Istat della tariffa ministeriale, che era ferma al 2004 è passata da 45 a 54,95 euro. L’agevolazione copre appunto i 9,95 euro di aumento. Per ottenerlo occorrerà registrarsi alla piattaforma che è stata appositamente create e si chiama: “Bonus veicoli sicuri”.

La cifra non è sicuramente tale da cambiare la vita di nessuno (almeno si spera), ma sono pur sempre quasi 10 euro che è meglio avere in tasca piuttosto che lasciare nelle casse dello stato.

Non perdiamo questa opportunità che per piccola che sia è quantomeno sicura, in ogni possibile significato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here