Tommaso Zorzi, Enzo Paolo Turchi e Paolo Brosio, un terribile dolore per tre | La malattia di cui nessuno parla

0
773

Cosa hanno in comune questi tre personaggi così diversi tra loro? Tutti soffrono della stessa patologia che può rendere la vita un inferno di dolore.

Uno è un influencer e conduttore televisivo, l’altro è un ballerino e coreografo, l’ultimo è un conduttore ed ex inviato. A prima vista non hanno molto in comune; non l’età, né il tipo di esperienza lavorativa. L’unica cosa che li avvicina è l’essere dei personaggi pubblici, a vario titolo e con diverse fortune.

Zorzi
I vip sofferenti (web source)

Zorzi

Tommaso Zorzi, ex vincitore del Grande Fratello Vip grazie al quale si è intascato il premio di 100000 euro ed ex Riccanza, ha da poco festeggiato il suo compleanno con una mega festa a basso tasso di mascherine attirandosi addosso più di qualche critica, anche in forza del grave e triste momento storico che mal si addice ad esibizioni di ricchezza e similari.

Turchi

Enzo Paolo ha una storia televisiva di lungo corso e di tutto rispetto. E’ stato partner di ballo per molti anni di una leggenda dello spettacolo non solo italiano ma mondiale, con la quale condivideva non solo il ballo, ma anche il caschetto biondo. Si tratta dell’indimenticabile Raffaella Carrà. E’ un tipo fedele Turchi, perché ha dato vita ad un altro sodalizio danza/vita con la sua attuale compagna, la prorompente e dirompente Carmen Russo.

Brosio

Quelli che hanno qualche anno in più lo ricordano come inviato speciale a Studio Aperto, ai tempi dell’inchiesta “Mani pulite”, vittima del suo direttore, un ancora in forze Emilio Fede. Successivamente ha virato decisamente verso lo spettacolo con trasmissioni come Quelli che il calcio, Domenica in, partecipa a reality e si mette in società con Briatore e Santanchè per il Twiga. A seguito di alcune disgrazie personali, viene folgorato sulla via di Damasco e diventa fervente cattolico, particolarmente devoto alla Madonna di Medjugorje.

La dolorosissima patologia

Questi tre personaggi sono accomunati da una patologia che può essere estremamente dolorosa.
Si tratta delle emorroidi.
E’ una patologia molto più diffusa di quanto si immagini. Si stima che almeno il 10% della popolazione mondiale ne sia affetto. Il punto è che, dato che colpisce una parte non nobile del nostro corpo, là dove non batte il sole, chi ne è affetto è restio a parlarne, anche con il proprio medico. Si tratta di dilatazioni dei plessi venosi presenti nell’ultimo tratto del retto e dell’ano, che in alcuni casi si ingrossano innescando il dolore. Possono essere interne ed esterne.

Emorroidi
Emorroidi interne ed esterne (web source)

Sottoporsi alla visita per via anale dal proctologo, può non essere piacevole, ma di sicuro risolverebbe il problema. Con le cure adeguate, le emorroidi guariscono con facilità.
In molti nascondono il disturbo e il dolore che causano per imbarazzo, ma in questo modo rinunciano anche ad avere una vita sessuale piena.
Per non soffrirne indispensabile è la cura dell’alimentazione. Infatti è buona regola mangiare molte fibre e praticare dell’attività fisica evitando la sedentarietà. La stitichezza è alla base della formazione delle emorroidi. Per alleviare il dolore è necessaria una corretta igiene intima, associata a impacchi freddi ed all’applicazione di pomate ad uso topico. Nei casi più gravi si ricorre alla chirurgia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here