Bombe di pace: questa ragazza vuole rinunciare alla sua “superdotazione” | I motivi di una scelta controcorrente

0
271

La dimensione del seno è un image symbol. Ogni giorno si scopre qualche attrice o influencer che si è fatta dare una “gonfiatina” dal chirurgo. Milioni di euro si spendono in tutto il mondo per aumentare le proprie misure. Ma questa ragazza ha deciso di fare il contrario.

In Italia, come in UK, la dimensione media del seno si può considerare “media”, la coppa prevalente è la C. Ma intorno a questa media ruotano tante speranze, tanti sogni. C’è chi porta un seno più piccolo con stile, chi decide di farselo assolutamente ingrandire.

Un problema che molte vorrebbero_ il seno troppo grosso | Web Source
Un problema che molte vorrebbero_ il seno troppo grosso | Web Source

E c’è anche chi partendo da misure già più che rispettabili, decide di osare ancora di più, stupire “bucare il video” o quantomeno la pagina di Instagram.

Le cosiddette “bombe” sono un’arma pacifica ma non troppo, nella lotta quotidiana di attrici, influencer e spesso insospettabili donne della porta accanto. Un’ossessione, un business miliardario per i chirurghi, che col tempo hanno imparato e rendere un poco più naturali le loro addizioni volumetriche.

Insomma, chi ha denti per emergere sui social non sempre ha il pane, ovvero misure spettacolari. Ed è così che nasce la caccia al ritocco: uno sport amatissimo dalle testate di gossip, sempre a caccia dell’ultimo rifacimento.

Ma siccome il mondo è un luogo particolarissimo, può succedere anche il contrario. Ovvero che chi ha misure da primato, che potrebbero fare sognare metà delle donne del mondo, sia stanca di portare in giro un seno da primato mondiale. Una situazione che molte donne potranno trovare inconcepibile ma che è effettivamente capitata ad Amanda Nchoma, una giovane britannica mega attrezzata dal punto di vista fisico

L’intervista shock di Amanda al Sun

In un’intervista al diffusissimo tabloid “The Sun”, Amanda ha confessato che, benché assolutamente felice del suo aspetto fisico, la dimensione XXXXL del suo seno ha cominciato a crearle più di un problema.

Amanda e il suo grossissimo problema | Web Source
Amanda e il suo grossissimo problema | Web Source

A soli 19 anni ha calcolato di avere speso in reggiseni ormai più di 500 sterline, una somma che minaccia di diventare sempre più pesante: una vera e propria tassa. I negozi normali non hanno infatti la sua misura e nelle boutique specializzate il costo di un singolo reggiseno è molto più elevato del normale. In più, portare il reggiseno, dato il peso e il volume della massa sostenuta, può addirittura risultare doloroso. Le spalline sfregano sulle spalle al punto da crearle vere e proprie ferite. 

Problemi non da poco, per cui Amanda sta meditando a sua volta un “ritocco”, ma questa volta di riduzione del seno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here